"INNOVATE4CLIMATE" - CONFERENZA
DELLA BANCA MONDIALE A BARCELLONA.

PARTECIPAZIONE DI THOMASLLOYD ALLA CONFERENZA "INNOVATE4CLIMATE" 2017

THOMASLLOYD INTERVIENE ALLA CONFERENZA "INNOVATE4CLIMATE" DELLA BANCA MONDIALE A BARCELLONA.

Maggio 2017, Barcellona

Su invito della International Finance Corporation (IFC), membro del Gruppo della Banca Mondiale, i rappresentanti senior di ThomasLloyd hanno partecipato come relatori alla conferenza "Innovate4Climate" della Banca Mondiale a Barcellona, organizzata dal Governo spagnolo. In occasione dell'evento dal titolo "Mobilitare il settore privato per soluzioni green" (“Mobilizing the Private Sector for Green Solutions”) hanno parlato per Thomas Lloyd, T.U. Michael Sieg Chairman e Group CEO, e Tony Coveney Head of Merchant Banking e CEO Americas, in diversi forum davanti a rappresentanti di alto livello della politica, dell'economia e della tecnologia per la realizzazione di progetti infrastrutturali ecocompatibili nei Paesi asiatici emergenti.

 

 
 

FORNITORI DI COMPETENZE

"Siamo molto lieti di essere stati invitati alla prima conferenza Innovate4Climate e di proseguire la nostra stretta collaborazione con Banca Mondiale e IFC. Siamo lieti di continuare a sostenere questo modello di conferenza globale quali partner e fornitori di competenze, che ha sottolineato ancora una volta l'importanza del dialogo congiunto tra politica ed economia per quanto riguarda la necessità di accelerazione delle misure globali di tutela del clima".

T.U. Michael Sieg, Chairman e CEO di ThomasLloyd Group

Impressioni

LA CONFERENZA "INNOVATE4CLIMATE" DELLA BANCA MONDIALE.

Dal 22 al 25 maggio 2017 si è svolta per la prima volta a Barcellona la conferenza "Innovate4Climate" della Banca Mondiale, che ha attirato l'attenzione degli esperti di tutto il mondo. Numerosi delegati governativi, leader bancari e finanziari, istituzioni e organizzazioni multilaterali, esperti di alto livello del settore tecnologico e di vari settori industriali hanno risposto all'appello della Banca Mondiale partecipando a questo nuovo modello di promozione del dialogo globale per discutere modi innovativi per accelerare le misure di protezione del clima necessarie in tutto il mondo.

 
 

 

Come tema centrale si è discusso di come preparare la strada per una rivoluzione economica che vada di pari passo con la promozione di tecnologie a basse emissioni di carbonio e con uno sviluppo rispettoso del clima, creando condizioni quadro economiche ed esplorando potenziali partnership. La conferenza ha anche permesso ai partecipanti di scambiare opinioni sul finanziamento da parte del settore privato di progetti infrastrutturali nel segmento di mercato delle energie rinnovabili. Inoltre, numerosi workshop e forum hanno fornito l'opportunità di presentare approcci nuovi ed innovativi e di discutere insieme le soluzioni ai problemi climatici globali e i cambiamenti nelle politiche per una crescita rispettosa dell'ambiente. L'opportunità di approfondire ulteriormente il dialogo è stata offerta dalla fiera di accompagnamento alla quale erano rappresentati come espositori il Ministero federale per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo, il Ministero federale per l'Ambiente, l'Agenzia coreana per l'Energia e l'Agenzia tedesca per la Cooperazione Internazionale (GIZ), nonché altre organizzazioni governative e non governative.

PRESENTAZIONI DI THOMASLLOYD SUL SUCCESSO DELLA REALIZZAZIONE DI PROGETTI INFRASTRUTTURALI SOSTENIBILI CHE COINVOLGONO IL SETTORE PRIVATO.

La conferenza è stata accompagnata da numerosi incontri bilaterali incentrati sugli sviluppi del settore energetico internazionale. ThomasLloyd ha fornito i relatori per vari eventi su invito della IFC, che è uno dei principali co-investitori di ThomasLloyd. T.U. Michael Sieg, Presidente e CEO di ThomasLloyd Group, ha parlato ai partecipanti riguardo al tema "Mobilitare il settore privato per le soluzioni ecologiche" (“Mobilizing the Private Sector for Green Solutions”). Ha descritto le enormi opportunità economiche offerte dal mercato degli investimenti intelligenti per il clima nella transizione globale verso un'economia mondiale a basse emissioni di carbonio e come il settore privato possa essere maggiormente coinvolto nel finanziamento di grandi progetti infrastrutturali per creare le basi per una crescita economica sostenibile e inclusiva in tutto il mondo. In questo contesto, T.U. Michael Sieg ha anche sottolineato il ruolo del cambiamento climatico per lo sviluppo del business di ThomasLloyd e ha spiegato quali modelli aziendali innovativi favorisce per il futuro nel settore dei progetti infrastrutturali rispettosi del clima. Il Signor Sieg ha anche parlato dell'importanza di condizioni politiche stabili, del potenziale e delle sfide che ne derivano nella realizzazione dei progetti e, in questo contesto, dello sviluppo dei finanziamenti da parte degli investitori privati nei mercati emergenti. Sono proprio questi Paesi che stanno affrontando la sfida urgente di investire in infrastrutture rispettose del clima, energie rinnovabili ed efficienza energetica. Accanto a ThomasLloyd erano presenti al forum anche Alzbeta Klein, Direttrice degli Affari Climatici della IFC, Jean-Marc Duvoisin, CEO di Nestlé Nespresso SA, Christoph Jungfleisch, Responsabile del credito presso Mobisol, Manash Mitra, Responsabile del credito e della consulenza presso Tata Cleantech Capital Limited e Jonathan Taylor, Vice Presidente della Banca Europea per gli investimenti.

 

In un’altra sessione, sul tema "Catalyzing Private Sector Investments through Blending and De-Risking", Tony Coveney ha parlato delle varie opzioni di finanziamento del settore privato sotto l'aspetto del blended finance per gli investimenti sul clima. In questo contesto, Coveney ha presentato prospettive su come l'uso complementare di finanziamenti sovvenzionati e commerciali e la conseguente struttura di finanziamento mista, adeguata al rischio, possa consentire un finanziamento dei progetti economicamente fattibile e sostenibile. A questo riguardo, ha anche affrontato il ruolo futuro dei sussidi statali in relazione all'espansione degli investimenti nelle energie rinnovabili nel settore privato. Tra altri relatori erano presenti Paul Horrocks dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), Kruskaia Sierra-Escalante, Manager Blended Finance - New Business and Portfolio of IFC, Sung-Ah Kyun della Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) e Simten Oztürk, Manager del Project Financing delle Infrastrutture presso Garanti Bank.

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen