CONGRESSO PRIMAVERILE DEL
FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (IMF)
E DELLA BANCA MONDIALE

PARTECIPAZIONE DI THOMASLLOYD AL CONGRESSO PRIMAVERILE DELL'IMF 2017

THOMASLLOYD È IL PRIMO GESTORE PATRIMONIALE INFRASTRUTTURALE EUROPEO A RIFERIRE AL CONGRESSO PRIMAVERILE DEL FMI E DELLA BANCA MONDIALE.

Aprile 2017, Washington D.C.

Rappresentanti di alto livello di ThomasLloyd hanno partecipato alla prestigiosa riunione primaverile del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca Mondiale a Washington D.C. Nell'ambito del vasto programma, la filiale della Banca Mondiale International Finance Corporation (IFC) ha presentato i progetti infrastrutturali di ThomasLloyd come modello per il finanziamento IFC.

"Siamo molto lieti di aver potuto presentare qui oggi in modo dettagliato i nostri progetti e l'esperienza che abbiamo acquisito collaborando con l'IFC. Siamo inoltre onorati che i nostri progetti siano stati presentati in questo forum quale modello per l'attuazione dei finanziamenti IFC. L'invito della IFC alle riunioni primaverili della FMI e della Banca Mondiale dimostra ancora una volta l'importanza di ThomasLloyd e dei suoi progetti infrastrutturali sostenibili."

Tony Coveney, Managing Director e Head of Project Finance di ThomasLloyd Group

Impressioni

RIUNIONE PRIMAVERILE DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE (IMF) E DELLA BANCA MONDIALE

L'incontro primaverile del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca Mondiale si è svolto a Washington D.C. dal 21 al 23 aprile 2017. È considerata una delle conferenze più importanti al mondo e ogni anno riunisce tutti i ministri delle finanze e dello sviluppo del G20, i governatori delle banche centrali di 188 Stati membri e il Comitato direttivo del FMI (IMFC). Tra i partecipanti figurano personalità di alto livello del settore finanziario e politico, come Christine Lagarde, direttrice del FMI, il Presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim, Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea, Jens Weidmann, Presidente di Deutsche Bundesbank e il Ministro federale delle Finanze Wolfgang Schäuble, che in questo incontro hanno discusso temi attuali relativi all'economia globale. Sono stati affrontati temi quali le prospettive economiche globali, gli sviluppi nei mercati e nelle regioni, i risultati ottenuti nella lotta alla povertà e l'efficacia degli aiuti allo sviluppo.

 

THOMASLLOYD RELATORE AL DEVELOPMENT PARTNER FORUM DELL’INTERNATIONAL FINANCE CORPORATION (IFC).

ThomasLloyd ha anche partecipato in qualità di relatore e parlando di “Soluzioni di finanziamento strutturato nel cambiamento climatico” ("Blended Finance in Climate Change"). L'evento IFC – Thomas Lloyd è stato nominato quale unico partner di sviluppo di progetto di IFC – è l'incontro annuale tra partner di sviluppo, selezionati clienti di IFC, management dell'IFC e alti funzionari governativi dei Paesi aderenti al programma volto a promuovere il finanziamento di progetti di energia pulita da parte del settore privato. Tra i partecipanti, Philippe Le Houerou, CEO della IFC, Nena Stoijkovic, Vicepresidente IFC, e Sarah Fountain Smith, rappresentante del governo canadese.

Allo stesso tempo, i progetti ThomasLloyd sono stati esplicitamente presentati come un primo esempio dei finanziamenti IFC. Background: nell'agosto dello scorso anno ThomasLloyd e IFC, con il sostegno del Governo canadese del Clean Technology Fund (CTF) e delle società Bronzeoak Philippines Inc e WBE (Hong Kong) International Green Energy Limited, hanno sottoscritto accordi di prestito per 161 milioni di dollari americani mirati a finanziare centrali a biomassa da 70 MW sull'isola filippina di Negros.

In tale contesto, Tony Coveney ha accennato l'esperienza di lavoro con l'IFC e i risultati ottenuti attraverso l'erogazione di fondi per l'ulteriore sviluppo dei progetti e quindi anche a favore della popolazione locale della regione. Questo perché dal punto di vista economico, l'investimento di IFC nell'attuale portafoglio di biomasse che comprende tre progetti, contribuisce in modo significativo ad accelerare il ciclo di investimento, ad ampliare la diversificazione, a minimizzare i rischi e a rafforzare in modo sostenibile la redditività del portafoglio infrastrutturale di ThomasLloyd.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen