IL NOSTRO APPROCCIO

IL PRINCIPIO DEL SOCIALLY RESPONSIBLE INVESTING

Socially responsible investing (SRI), ovvero investire in modo sostenibile e/o etico, è una strategia di investimento che mira sia al guadagno finanziario che ai benefici per la società nel suo complesso. In generale, gli investitori socialmente responsabili sostengono una politica aziendale che pone in primo piano l’agire nel rispetto dell’ambiente, la tutela dei consumatori, i diritti umani e la diversità. Questi settori, che sono particolarmente importanti anche per ThomasLloyd in quanto seguace della filosofia SRI, vengono sintetizzati nella definizione dei criteri ESG.

Sapendo che l’investimento socialmente responsabile non è un obiettivo astratto bensì è un processo di miglioramento continuo della nostra azienda, miriamo costantemente a ridurre i rischi e di creare valori tenendo conto di questi criteri ESG. Per poter affrontare queste sfide fondamentali, noi di ThomasLloyd abbiamo installato processi specifici, creato posizioni e quindi abbiamo integrato il Social Responsible Investing in tutti i processi di investimento e di gestione rilevanti. Nel corso degli anni abbiamo lavorato costantemente per consolidare il nostro approccio dell’investimento socialmente responsabile, creando la nostra politica e metodologia SRI, che applichiamo in ogni singola decisione di investimento. Così garantiamo che i criteri ESG vengano integrati durante tutto il ciclo di investimento.

LA NOSTRA POLITICA DEL SOCIALLY RESPONSIBLE INVESTMENT

Gli investitori che agiscono in modo socialmente responsabile utilizzano diverse strategie per massimizzare i rendimenti finanziari e i benefici sociali. In questo modo queste strategie possono dare seguito al principio etico dell’esclusione del rischio, evitando investimenti in aziende di determinati settori che trattano prodotti quali alcol, tabacco, fast food, giochi d’azzardo, pornografia, armamenti, ricerca con sperimentazioni sugli animali, metodi contraccettivi/abortivi, aborto e/o combustibili fossili. Simili strategie, fatta eccezione del “Solutions Investing”, non comportano necessariamente ripercussioni positive sulla società. Pertanto, una suddivisione dell’universo di investimento meramente in base a criteri di esclusione è fuorviante. La selezione di criteri positivi invece, mette in primo piano l’idea della sostenibilità non solo nel contesto ecologico o umanitario in senso stretto ma anche in termini di successo a lungo termine di un’impresa o di un progetto.

ThomasLloyd definisce il Solutions Investing come investimenti classici in aziende o progetti volti a risolvere un problema sociale, per i quali i criteri ESG sono parte integrante della loro gestione e che mirano ai rendimenti tipici della classe di investimento. Pertanto, investire in infrastrutture è uno degli esempi più noti, se non il più noto in assoluto, per questa strategia di investimento. Grazie a investimenti diretti in progetti infrastrutturali autonomi, un investitore può determinare cambiamenti sociali tangibili rispetto all’acquisto di pacchetti azionari. Il denaro speso in azioni confluisce al precedente proprietario delle azioni e quindi non fa necessariamente del bene. Il capitale investito in un progetto precedentemente menzionato genera invece un’utilità diretta.

Per creare valori sostenibili come team, attingiamo a tutto il nostro sapere su tematiche globali e regionali. La nostra politica del Socially Responsible Investment è influenzata da molte necessità pressanti del mondo, che si ripercuotono direttamente o indirettamente sui nostri progetti, i nostri clienti e sui nostri stakeholder. Coltivando il nostro know-how interno, ma anche collaborando con esperti esterni sviluppiamo una comprensione delle problematiche nazionali e locali, che influenzano i campi di attività della nostra azienda e dei progetti in cui investiamo. In questo modo, nei nostri ambiti di attività possiamo evitare e contenere al minimo i rischi e scoprire le possibilità di creazione del valore. Il risultato è la creazione di valori sostenibili, che vanno a beneficio dei nostri clienti con gli investitori che rappresentano la nostra azienda e anche l’ambiente sociale in cui si trovano i nostri progetti.

I NOSTRI METODI PER L’INTEGRAZIONE DEI CRITERI ESG

La metodologia di integrazione ESG di ThomasLloyd descrive come investiamo in modo socialmente responsabile, come impieghiamo le nostre competenze in tema di investimenti per influire positivamente anche sulla società al di là delle nostre principali aree di investimento e come manteniamo elevati standard di Corporate Governance per garantire il nostro successo a lungo termine. I nostri processi di Due Diligence a tale riguardo iniziano esattamente dove è stata individuata una nuova opportunità di investimento. I nostri team valutano questa opportunità di investimento tenendo conto di problematiche specifiche di settore e regionali, delle condizioni quadro singole di ciascun progetto e del rischio di reputazione.

Una volta effettuato l’investimento, i nostri team monitorano e gestiscono un’ampia gamma di criteri ESG, sia a livello di progetto che di portafoglio. Ai fini dell’integrazione dei criteri ESG in tutte le tipologie di investimento, il nostro approccio attinge a standard esterni riconosciuti. Grazie alla sua reputazione a livello mondiale, utilizziamo i principi dell'iniziativa Global Compact delle Nazioni Unite come riferimento per gli standard che i nostri investimenti diretti devono soddisfare.

Impact Investing

Uno studio eseguito nel 2015 da Morgan Stanley su 10.000 fondi è pervenuto al risultato che i fondi con “solida sostenibilità” performano meglio di quelli poco sostenibili, mettendo quindi in discussione l’idea della necessità di scegliere tra buon rendimento e ripercussione sociale positiva. Allo stesso tempo, il rapporto del 2015 del Global Impact Investing Network su benchmark e rendimenti dell’Impact Investing da parte di investitori privati e capitale di rischio, è giunto alla conclusione che nel caso dell’Impact Investiment i rendimenti medi o addirittura superiori alla media erano la regola.

ESG: SFIDE E OPPORTUNITÀ


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen